Italia: L’FMI si prepara al peggio, pronto programma di aiuti da 600 miliardi

Il Fondo Monetario Internazionale avrebbe preparato un programma di aiuti finanziari per l’Italia che potrebbe arrivare a valere fino a €600 miliardi. Lo riporta “La Stampa”. Secondo il quotidiano il programma sarebbe un’opzione in più che il governo italiano potrà avere a disposizione se l’annuncio delle riforme non dovesse bastare a far riaumentare la fiducia dei mercati. Gli eventuali aiuti dell’FMI darebbero all’esecutivo di Mario Monti 12-18 mesi di tempo per realizzare le necessarie misure di consolidamento alleviandolo dalla necessità di rifinanziamento del debito. L’FMI offrirebbe all’Italia tassi tra il 4% e il 5%, quindi delle condizioni chiaramente migliori rispetto ai mercati, dove al momento si è oltre il 7%. Per aiutare l’Italia l’FMI dovrebbe però aumentare le sue risorse. A questo scopo ci potrebbero essere delle emissioni di nuovi Diritti speciali di prelievo oppure degli interventi coordinati con la BCE. “La Stampa” osserva a proposito che la Germania potrebbe essere d’accordo con un maggiore impegno dell’Eurotower a sostegno degli Stati in difficoltà se i fondi venissero elargiti sotto la stretta sorveglianza dell’FMI. Monti avrebbe in ogni modo, per il momento, la piena fiducia dell’FMI. L’istituzione con sede a Washington vorrebbe perciò dapprima verificare altri due scenari. Primo: dopo l’annuncio dei nuovi provvedimenti di riforme, i mercati potrebbero reagire positivamente, con un conseguente allentamento della pressione sui titoli di stato italiani. Secondo: l’accordo con Nicolas Sarkozy e Angela Merkel evidenziato dal summit trilaterale della scorsa settimana potrebbe condurre al successo di interventi di sostegno da parte dell’UE e della BCE.

Per ulteriori notizie, analisi e rumors di borsa visita il sito di Borsainside

Yahoo! BORSAINSIDE’s Blog

 

This entry was posted in NOTIZIE. Bookmark the permalink.

Comments are closed.