FONDI NON RIBORSABILI IN AGRICOLTURA

SESSIONE 20 MAI- 18 IULIE

I fondi disponibili sono  di 150.000.000 euro. Durante queste session di presentazione del progetto , l ‘ attribuzione finanziaria si fara’ distintamente per:

Settore vegetale: 50 milioni Euro, di cui:

Acquisto di attrezzi 10 milioni Euro

Progetti di costruzione e montaggio 40 milioni Eurosumma consulting agricultura

L’adempimento degli standard per il settore zootecnico 15 milioni Euro per l’implementazione degli standard per latte crudo. Nel caso in cui l’attribuzione separata destinata ai progetti  che riguardano altri tipi di investimenti, conforme all’ approbazione M.A.D.R.

Valore Massimo eliggibile di un progetto e di:

-          125.000 euro per le fattorie di famiglia;

-          2.000.000 euro per gli adempimenti degli standard;

-          2.000.000 euro per le  costruzioni  montaggio, settore zootecnico;

-          1.000.000 euro per le costruzioni – montaggio, settore vegetative;

-          1.000.000 euro per l’ acquisto degli attrezzi (apparecchiature), settore zootecnico;

-          700.000 euro per l’ acquisto degli attrezzi, settore vegetale

  • La quota di finanziamento non rimborsabile:

-          il 40% del totale delle spese eleggibili

-          il 40% + il 10% per gli investimenti realizzati dai giovani imprenditori agricoli, sotto i 40 anni

-          il 40% + il 10% per gli investimenti effettuati nelle zone con calamita’ naturali

-          il 40% + il 10% per il miglioramento dell’efficienza dell’utilizzo e dello stoccaggio del concime con azoto / degli impianti per il trattamento delle acque reflue derivanti dallo sfruttamento agricolo e dal processo di lavorazione e commercializzazione

-          il 40% + il 25% per la protezione dell’acqua contro l’inquinamento da nitrati derivanti da attivita’ agicole

-          Sommate, le quote non possono oltrepassare il 75%

Termini limiti

La presentazione dei  progetti  si fa nel period 20 maggio – 18 luglio 2014

Attivita’ eliggibile

I fondi che non si possono rimborsare saranno accordati ai beneficiari eliggibili per investimenti materiali e/ o immateriali, conforme  al seguente elenco indicative delle spese eliggibili:

  1. Costituzione e/o ammodernamento dell’infrastruttura stradale  interna o di accesso dalla zona agricola , compreso le utilita’ e le connessioni identificate come necessarie attraverso lo Studio di Fattibilita’ e Memoria Giustificativa
  2. Costituzione e / o ammordamento delle fattorie di taurine per la produzione di latte , ad esempio: l’attrezzature per la produzione di foraggio, impianti di mungitura, linee tecnologiche di elaborazione e imballaggio dei prodotti , atrezzatture technice  per assicurare il controllo e la qualita’ del livello di fattoria ecc.
  3.  Costituzione e / o ammordamento delle serre , anche delle centrali termici e degli impianti di irrigazione , assicurazione delle utilita’ per conformarsi  alle condizioni dell’ ambiente;
  4. L’acquisto o Il leasing dei trattori nuovi, mietitrebbie , machine, apparecchiature, impianti, attrezzature e accessori, attrezzature e software specializzati, identificati come necessarie per Lo Studio di Fattibilita” o Memoria Giustificativa.
  5. L’acquisto o il leasing dei nuovi mezzi di trasporto specializzati, necessary per le attivita’ di produzione, identificati come necessari per lo Studio di Fattibilita o Memoria Giustificativa.
  6. Sostituzione  vigneti  di specie nobili giunti alla fine del ciclo biologic di produzione ( minimo 40 anni) e che non sono compresi  nel sistema di ristrutturazione / riconversione dei vigneti  sostenuti da FEGA presso OCP  vengono anche la creazione dei vigneti da tavola;
  7. Creazione di alberi e arbusti e delle fragile;
  8. Cr eazione semenzai  vigneti, alberi e arbusti, altri alberi;
  9. Investimenti per la produzione e l’ utilizzo durevole dell’ energia rinnovabile nella fattoria;
  10. Investimenti  per la creazione di colture  di specie forestali con ciclo di produzione  brevee rinnovabile per via vegetativa , allo scopo  della produzione di energia rinnovbile;
  11. Investimenti in apicultura, tranne quelli realizzati attraverso Il Programma Nazionale Apicola;
  12. Investimenti per l’elaborazione  dei prodotti agricoli al livello di fattoria, comprendendo apparecchiatura per la loro vendita e anche la conservazione, raffreddamento;
  13. I costi generali del progetto, in conformita” all’ articolo n. 55 del Regolamento (CE) n. 1974 / 2006, come sarebbe le tasse per gli architetti, ingegneri e consulenti, studi di fatibbilita’, tasse per il rilascio dei certificati, avvisi e autorizzazioni necessarieall’implementazione dei progetti, cosi come esse sono segnalate nella  nazionale, l’acquisto di licenze ( Massimo 8% dal valore totale eliggibile del progetto non  provvede alla realizzazione delle costruzioni;
  14. Investimenti necessari alla realizzazione della  conformita’ con gli standard comunitari

Saranno prese in considerazione le spese eliggibili , mezzi di trasporto specializzati cha trasporta solo un certo tipo di materie prime / merci adeguate all’attivita’ descritte nel seguente progetto:

-          Autocisterne,

-          Isoterme di auto ( previste con l isolamento termico dei pareti, ma senza agregato frigorifero, essendo utilizzate per il trasporto delle merci alimentary,

-          Isoterme di auto a freddo ( trasporto dei prodotti deperibili o con le temperature controllate)

-          Mezzi di trasporto – animali

-          Mezzi di trasporto api

Le spese con qualsiasi altro mezzo di trasporto non sono considerate eliggibile

Criteri di eleggibilita’

-           Lo sfruttamento agricolo dev’essere tra 2 UDE e 50 UDE

-           L’iscrizione nel Registro Agricolo/Registro Unico di Registrazione prima dell’applicazione

-           L’attivita’ principale descritta sul certificato di immatricolazione dev’essere un’attivita’ agricola

-           La durata per la realizzazione di un progetto non puo’ oltrepassare tre anni per il finanziamento degli investimenti complessi (investimenti che includono costruzioni e montaggio)

-           Il Beneficiario deve fare la prova di aver compiuto tutte le procedure per il conseguimento degli avvisi e gli accordi secondo la legislazione vigente

-           Si incoraggiano gli investimenti sull’intero territorio della Romania (rurale e urbano)

-           Almeno il 50%dei redditi derivanti dallo sfruttamento dell’ultimo esercizio concluso deve provenire da attivita’ agricole

This entry was posted in AGRICOLTURA, BLOG, FONDI EUROPEI, NOTIZIE. Bookmark the permalink.

Comments are closed.